Animali e libertà

Inciampare in pensieri di libertà è sempre bello, del resto a chi non piace pensare alla libertà, ancora meglio se la libertà in questione è la propria e non è negata, chiunque penso sostenga che la libertà debba essere un diritto, come credo sia palese che la libertà non debba essere negata, ovviamente a meno che la stessa non precluda la libertà di un altro individuo.
Asserire il contrario non ha senso, è impensabile, assolutamente illogico a meno che non si tratti di pazzia o follia è semplicemente ovvio che la libertà debba essere un diritto dell’individuo, e forse se ci pensiamo bene potremmo a rigor di logica estendere questa libertà, questo diritto, a tutti gli esseri viventi.
C’è da dire che noi questo diritto a una serie infinita di animali non glie lo diamo, ovviamente, e parlo da essere onnivoro e non animalista, molti esemplari di alcune specie vengono abbattuti per essere mangiati e non ci trovo nulla di male in questo, penso a questa pratica come a un comportamento del tutto normale e naturale, del resto tutte le specie onnivore uccidono per mangiare.
A molti animali vengono praticate torture inimmaginabili, esempio lampante sono gli “orsi della luna”, una vita intera in una gabbia minuscola con un tubo conficcato nel fegato per estrarre la bile che serve per la produzione di farmaci se non sbaglio, e dulcis in fundo artigli e denti tolti per evitare il suicidio.  Pratiche disumane che chiunque penso possa ritenere amorali e condannabili.
Quello a cui però molta gente non fa caso e che credo sia per certi versi ancora più grave è negare la libertà a un animale per puro divertimento, e succede tutti i giorni, sotto gli occhi di tutti, e nessuno dice niente, non una parola.
Ogni giorno c’è chi va al circo a vedere animali addestrati a fare inchini e riverenze a comando, ogni giorno c’è chi va a vedere corse di cavalli drogati e ancora una volta addestrati a correre per il divertimento dell’uomo, e mi dispiace dirlo, ma soprattutto ogni giorno c’è chi va a comprarsi il cane perché si sente solo.
Ma gli animali del circo potranno mai scegliere se fare o non fare quell’inchino? I cavalli potranno mai scegliere se correre o non correre quel giorno? E i cani che ogni giorno vedo al guinsaglio potranno mai decidere se andare a spasso con un essere umano o farsi i fatti loro?
Qualche anno fa ho avuto l’immenso piacere di vedere dei cavalli in libertà, se ne stavano sulla cima di una collina e appena hanno avvistato il nostro gruppo di persone che si avvicinava hanno iniziato a correre, un gruppo di una ventina di esemplari in corsa giù per la collina, liberi di andare dove volevano a fare ciò che volevano, mi sono sentito libero anch’io.

horses

Annunci

Informazioni su corvobianco213

CRA CRA CRA CRA CRA? CRA CRA CRA! CRA!?

Pubblicato il gennaio 9, 2013, in animali, libertà, riflessioni con tag , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: