Pubblicità ti odio!

Ebbene si, viviamo nell’era del marketing, la pubblicità è ormai onnipresente, ovunque. Tutto credo sia nato dal carosello, cioè una serie di spot televisivi mandati in onda uno dietro l’altro che avevano si la funzione di pubblicizzare i vari prodotti ma erano considerati anche un vero e proprio intrattenimento. Ovviamente nessuno si sarebbe mai aspettato cosa sarebbe successo anni dopo. Piano piano la pubblicità è entrata nelle nostre vite, mangiando sempre più spazio a programmi e film, mi ricordo che da bambino guardavo il film del dopo cena con mio padre e la pubblicità c’era solo alla fine del primo tempo, qualche minuto che ci dava il tempo di andare a sgraffignare qualcosa in cucina che avremmo con calma mangiato durante il secondo tempo, poi piano piano hanno iniziato a mettere qualche spazio pubblicitario in più, successivamente hanno iniziato a dilatare i tempi e la pubblicità ha iniziato a diventare invadente del tipo 10 minuti di film e 6 di pubblicità. Un giorno per fortuna ho deciso di spengere quella scatola maledetta e adesso sono libero. Anche i giornali stessa solfa, ora non dico dei quotidiani, che leggo pochissimo per altri motivi, ma le riviste cavolo sono tempestate, sfogliatene una così per curiosità, ogni 6/7 pagine c’è uno spot a pagina intera se non a 2 pagine, odiose. Allora uno pensa di informarsi con internet sperando di non essere tediato ancora e invece… Youtube ha deciso che prima di guardare un video devi sorbirti almeno 5 secondi di pubblicità, e quindi stai li a guardare i secondi che scorrono con l’indice pronto a schiacciare SALTA ANNUNCIO. Se guardi un video più lungo può capitare che ti chieda: “vuoi guardare il video con 4 interruzioni pubblicitarie da 15 secondi l’una o vuoi uno spot subito da 1 minuto e poi ti guardi il tuo video?” e io vorrei rispondergli in modo non troppo pacato di mettersi lo spot e/o gli spot la dove non batte il sole. Stasera ad esempio su un altro sito d’informazione ho dovuto sorbirmi non uno ma due spot pubblicitari consecutivi nei quali non solo non c’era il SALTA ANNUNCIO, ma non c’era neanche il regola volume quindi ho dovuto mettere mano alle casse del PC perché me li hanno sparati al massimo e non essendo proprio presto ho rischiato di svegliare tutto il vicinato. Le prime volte che ho navigato nel web la pubblicità quasi non esisteva, al massimo ogni tanto un pop up, ma era sopportabile, adesso sta tristemente diventando come la televisione.

Annunci

Informazioni su corvobianco213

CRA CRA CRA CRA CRA? CRA CRA CRA! CRA!?

Pubblicato il aprile 5, 2013, in musica, pensieri, pubblicità, riflessioni, TV con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 8 commenti.

  1. (al_nick_ci_penserò!)

    ahahaha, … su “quanta pubblicità (che palle!)” (“salta annuncio” sul web) mi trovi d’accordo..
    Tuttavia a me, come concetto ed in termini generali la pubblicità piace ed è sempre piaciuto: è marketing ovvio, ma quello che mi colpisce e ciò che vado a ricercare sempre è l’aspetto creativo ed artistico. Che poi ci siano pubblità inguardabili e discutibili è chiaro!

  2. io ho una proposta per la pubblicità: paghiamo una tassa annuale di 30 euro a testa (tanto tassa più tassa meno), una specie di canone per la pubblicità e la somma raccolta viene distribuita in parti uguali ai marchi commerciali…e poi divieto assoluto di pubblicità, basta, via tutta da tv, giornali, internet…basta…e quella masnada di pseudo creativi che resteranno senza lavoro li mandiamo a fare lavori socialmente utili…opppure li regaliamo a qualche paese civilizzato così vanno a fare danni altrove…

  3. Non guardo tv da un bel po’ di tempo e se c’era qualcosa che mi piaceva la programmavo e la registravo per poterla vedere senza la maledetta pubblicità.
    Da almeno 3 anni non guardo più niente e il mio tempo lo uso per leggere e per collegarmi a internet,i primi tempi ero come una bambina con il nuovo giocattolo,ma da quasi un anno ho ripreso a divorare libri come un tempo e la tv nemmeno la ricordo a parte vedere quella specie di tg durante il pranzo.
    Della televisione ricordo con tanta nostalgia i bellissimi sceneggiati degli anni ’70.
    Ciao,buona domenica
    liù

  4. Vogliamo considerare anche la pubblicità sui mezzi pubblici?Sui vagoni della metropolitana di Milano ogni tanto diventano tutti rossoneri con il marchio Milan,che tristezza.
    La tv la uso per vedermi dei film o qualche evento sportivo che non sia il calcio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: