Sfide per forza, normalità o stupidità?

Ho ricominciato a correre per vedere di dare un colpetto a quel paio di chiletti che mi sono caricato addosso durante le ferie. Devo dire che le gambe reggono bene il carico di lavoro a cui le sottopongo e anche il fiato non si è rovinato più di tanto, in definitiva pensavo peggio, pensavo che avrei sofferto le pene dell’inferno per riprendere il passo, invece potrei quasi affermare che l’unica nota negativa sono quei due chiletti, il resto è rimasto tale e quale. In questi giorni di corsa mi sono capitati due aneddoti che mi hanno fatto pensare, il primo riguarda un uomo sulla cinquantina che ho sorpassato mentre stavo correndo. Premetto che non sono uno di quelli che fa le gare con chi gli sta intorno, semplicemente cerco di tenere costante la velocità che mi posso permettere. Insomma il cinquantenne ha un buon passo, leggermente meno veloce del mio, ha però una corsa molto scoordinata classica di chi è alle prime armi. Essendo io dietro di lui dopo un po decido di sorpassarlo e nel momento esatto in cui lo faccio lui si volta e mi lancia uno sguardo di sfida. Imperturbabile continuo la mia corsa facendo finta di non aver notato niente, ma mi rendo conto immediatamente che ha aumentato il passo convinto che io abbia accettato la sfida. Dopo circa trecento metri sento dietro di me il suo respiro che si fa molto più affannoso, mi volto e vedo un uomo distrutto che arranca per cercare di starmi dietro. Ora io mi chiedo, ma perché devi per forza ingaggiare una competizione? Io non sono un fondista ma ho vent’anni meno di te e sono circa nove mesi che vado a correre, come puoi solo pensare di riuscire a tenere il mio passo? E’ come se vedendo passare un corridore professionista mi mettessi a cercare di tenere la sua velocità, è ovvio che scoppierei dopo poco. Secondo aneddoto, stavolta sembrerebbe un mio coetaneo, mi sorpassa tutto impettito e con una corsa dai passi più corti della mia ma decisamente più frequenti, non saprei proprio dire il perché di quella corsa così rapida nel movimento, io non la farei mai, mi da l’idea di spendere tre volte più energie del necessario. Comunque se ne va velocissimo e in poco tempo non lo vedo più davanti a me, tanto che penso:”Cavolo quello si che è allenato, mi ha letteralmente sverniciato!”. Dopo un paio di chilometri vedo una sagoma con passo claudicante e mentre mi avvicino sento il classico respiro a fischio di chi non ne ha più. Anche in questo caso il signorino ha voluto fare il superuomo per poi scoppiare malamente. Non capisco proprio perché questi personaggi debbano cercare di esagerare sempre e comunque, ci sono persone che devono assolutamente imbastire una sfida, l’idea di correre per il semplice piacere di allenare il proprio corpo e di godersi un po d’aria aperta e di natura non gli passa neanche per l’anticamera del cervello, devono cimentarsi in un confronto fisico, è più forte di loro. Forse è la natura del maschio che cerca sempre la gara, il duello per dimostrare a se stesso e agli altri di essere il maschio alfa. Probabilmente sono stato creato sbagliato perché io questa smania di primeggiare proprio non ce l’ho, quasi quasi vado dalla mia creatrice a chiedergli spiegazioni, mamma perché non mi hai fatto il gene della sfida? Perché se uno tenta in tutti i modi di gareggiare io ci vedo solo un coglione che non mi lascia correre in pace? Eh mamma, rispondi!

Annunci

Informazioni su corvobianco213

CRA CRA CRA CRA CRA? CRA CRA CRA! CRA!?

Pubblicato il settembre 5, 2013, in correre, musica, pensieri, riflessioni, sport con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 14 commenti.

  1. Commento di un non-sportivo !
    A parte qualche giretto in bicicletta così tanto per guardare il panorama…
    Secondo me, tanti vanno a correre, vanno in piscina, giocano a squash solo perchè fa figo !
    Sarà una mia idea, ma molti non sono convinti di cosa stanno facendo.
    Lo fanno e basta.
    Perchè anche da un punto di vista della gerarchia (parlo di gerarchia perchè ho esempi nel posto di lavoro) fa figo e il superiore apprezza …

    E’ un mondo malato !
    Che ci vuoi fare !
    Ciao.
    Stefano.

  2. Scusa ero disattivato … Stefano = paroleanessuno.
    Ciao.

  3. Scusa ero disattivato … Stefano = paroleanessuno.
    Ciao.

  4. ahahahhaah
    anche quando vado a correre io succedono queste cose ..
    poi è divertentissimo quando ti sfrecciano di fianco e tu non li hai sentiti arrivare perché hai le cuffie e sei intenta ad ascoltare il tuo pezzo preferito che ti aiuta a concentrarti e a mantenere l’andatura costante .. si, proprio in quel momento ti spaventi e il cuore sembra esplodere .. qualche giorno mi verrà un infarto .. 😉

  5. *a dimenticavo la canzone mi piace moltissimo ..

  6. Già il titolo del tuo post è ricchissimo di stimoli! La sfida nello sport, in qualsiasi tipo di sport credo, che uno decide di fare, è tutta interna, e in essa c’è uno di questi tre aspetti che hai citato nel titolo. Forza, perché insegna ad essere determinati e lavorare per obiettivi, normalità perché è qualcosa che ci rende in armonia con il nostro corpo e con gli altri, stupidità quando diventa simile ad un’ossessione, rischio intrinseco ad ogni passione, anche sportiva.
    Riguardo la corsa, ricordo che una volta con la scuola superiore feci il giro di un campo, una gara, non so quanti metri erano, però ricordo che partii velocissimo e dopo un po’ ero già sorpassato dagli altri; non arrivai ultimo, però spesso questo è un mio errore, anche nella vita. Si impara sempre ad ogni modo, e comunque concordo in pieno con te sull’inutilità delle sfide e delle competizioni tra uomini. Molto meglio il sentimento di solidarietà!

  7. Gli uomini, ma ormai in generale, molte persone vivono in un perenne bisogno di competizione, per dimostrare spesso di avercelo più lunga anche nelle cretinate. Pensa che una volta mi è capitato giocando a bowling un mio compagno che competeva con me che ero visibilmente una schiappa per chi faceva 40 anziché 39, ma si può? Oh beh vivono male loro. Bisogna essere sicuri di noi e delle nostre capacità 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: