Dove ti giri ti giri…

A volte si dice che la politica (inteso come chi ci governa) è lo specchio del paese, però non ci chiediamo mai il contrario. Qualche giorno fa ad esempio ho parlato con un signore che ha un figlio di circa dieci anni che gioca a Basket. Mi spiegava che ogni volta che va a vedere suo figlio giocare non si sente a suo agio, essendo contornato da tifoserie a dir poco calorose. Le tifoserie di cui sto parlando sono ovviamente formate per la maggior parte di genitori e conoscenti dei giocatori in campo. Mi raccontava che quando il clima della partita è abbastanza mite possiamo assistere solo a una serie svariata di insulti all’arbitro, quando invece gli animi si scaldano allora può succedere di tutto. Genitori che incitano i propri figli a commettere falli sugli altri giocatori, conoscenti che si mettono sulla porta della palestra per aspettare l’uscita dell’arbitro (e non credo per complimentarsi sull’operato), risse tra genitori di squadre avversarie sugli spalti. Sentendo queste notizie mi chiedo se forse non sia giusto avere una classe politica da terzo mondo (e mi scuso col terzo mondo). Poi oggi leggo che a un deputato del cinque stelle scappa un “breve e circonciso” e mi metto ovviamente alla ricerca del video in questione per farmi due risate. Lo trovo, e in effetti il deputato sbaglia clamorosamente suscitando le ovvie risate di tutti i presenti e anche del sottoscritto. Continuo nella visione e mi rimetto a ridere per la seconda volta, eh si perché forse me ne sono accorto solo io ma anche chi interviene per correggerlo sbaglia clamorosamente, Baldelli presidente di turno infatti lo corregge dicendogli “coinciso, quella è un’altra cosa”, coinciso è di qualcosa che coincide con un’altra, si dice “conciso” e cioè stringato, breve. Tripiedi avrà sicuramente fatto una gigantesca gaffe, ma chi si erge a maestro sbagliando pure lui… In definitiva mi chiedo se non sia logico avere una classe politica inetta, non nascondiamoci dietro a un dito, come si può sperare di cambiare qualcosa se dove ti giri ti giri c’è pieno di coglioni?

6 pensieri su “Dove ti giri ti giri…

  1. Pensavo il basket fosse immune da certe dinamiche, che associo più spesso al calcio, dove i genitori arrivano a picchiarsi anche per le imprese pedatorie dei figli

    Comunque hai colto il punto, io penso che questo Paese abbia la classe politica che si merita e che ogni componente, ogni parte, esprima caratteristiche proprie della cittadinanza che governa.

      1. La psicologia del singolo è diversa da quella della massa!
        Nemmeno io ho molto a che spartire con certe idee/comportamenti, ma in fondo se siamo in questa situazione un motivo ci sarà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...