Allusione giusta al momento giusto

Oggi ho fatto capire a una persona quanto abbia sbagliato, senza dirglielo direttamente. Che poi l’interessato abbia carpito l’allusione non è certo, però sono stato bravo a non farmi sfuggire l’occasione. Stavamo parlando in tre, discussione sulla seconda guerra mondiale, si parlava delle atrocità della Germania nazista, del fatto che non solo la Germania all’inizio del conflitto commise barbarie sui popoli europei, ma che anche la Russia ci mise del suo ad esempio nell’invasione della Polonia. Eh si perché a un certo punto la Polonia si ritrovò i tedeschi da una parte e i russi di Stalin dall’altra, entrambi conducevano una vera e propria invasione nei territori polacchi, e si guardavano bene dal pestarsi i piedi reciprocamente grazie al patto Molotov-Ribbentrop, diciamo pure che se la sono spartita a tavolino. Per non parlare degli studi sull’eugenetica perpetrati da molti paesi, che sterminarono qualche milionata di vite umane perché ritenute indegne di essere vissute (erano semplicemente portatori di handicap o persone con disturbi psicologici). E ripeto, non solo la Germania, ma molte altre nazioni hanno commesso questi crimini. Comunque, alla fine della discussione mi sono fatto uscire dalla bocca “quando siamo in tanti a commettere nefandezze, serve sempre un capro espiatorio da incolpare…” e ho lanciato uno sguardo al diretto interessato che qualche mese prima, nel suo piccolo, aveva fatto esattamente la stessa cosa. In perfetto accordo con gli altri avevano incolpato uno solo, perché è più comodo, perché così è più facile, e se non è GIUSTO pazienza, gli conveniva e tanto bastava. Spero almeno di averlo fatto sentire una merda, di avergli fatto capire il suo errore, di avergli almeno dato uno spunto di riflessione, e se così non è stato, che volete che vi dica, io c’ho provato. Oh cazzo!!! Scusate l’imprecazione ma mi è caduto l’occhio sullo specchio che ho vicino, e mi sono accorto di avere praticamente l’acconciatura di Niccolò Fabi quando uscì Capelli, ve lo ricordate? No? Provvedo subito.

Annunci

Informazioni su corvobianco213

CRA CRA CRA CRA CRA? CRA CRA CRA! CRA!?

Pubblicato il aprile 17, 2015, in guerra, musica, pensieri, riflessioni con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Io preferisco sempre essere chiara e diretta, soprattutto con le persone che amo e che stimo.
    Però ammetto di ricorrere anche io , spesso, alle allusioni, alle frasi subliminali. al detto non detto. Che non è tirare il sasso e nascondere la mano. E’ semplicemente dare uno spunto di riflessione all’interlocutore, è non infierire, è non esporsi troppo.
    (Fatta poi la messa in piega? 🙂 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: