Birretta

Non avevo molta voglia di uscire stasera, vedere le solite facce era un’idea che mi nauseava, ma l’alternativa era starsene a guardare l’ennesimo film dato che il libro che leggevo in questo periodo l’ho ormai terminato da giorni. Poi mi si è accesa una lampadina, c’è un localino che è aperto da poco proprio a due passi da casa mia, e allora ho pensato, mi vesto decentemente, e mi vado a bere una birra. Dopo la breve camminata arrivo al locale e scruto i tavolini di legno in stile trattoria di campagna che si trovano davanti, poi lo sguardo si ferma su una testa piena di ricci, il proprietario della stessa si volta, mi guarda ed esordisce con “anche te testa importante vedo…”. E’ Filippo, un amico che non vedo da una vita. Non gli rispondo neanche, sorrido e mi siedo, contemporaneamente lui si volta chiama la cameriera e mi ordina una birra, poi mi guarda e mi dice “dai, facciamo la conta per chi inizia per primo a parlare delle proprie sfighe”. Attimo di silenzio e poi fragorosa risata di entrambi. Abbiamo parlato, riso e bevuto per due ore mentre il locale si riempiva di ragazzini di non più di diciotto anni, e anche questa cosa ha suscitato in noi ilarità dato che abbiamo passato i trenta da qualche anno. Dopo esserci raccontati in breve le nostre vite e sfighe ci siamo salutati promettendoci di rivederci al più presto e sapendo bene tutti e due che probabilmente non accadrà. Nel ritorno a piedi verso casa pensavo che a volte le serate più belle sono quelle semplici uscite dalle quali non ti aspetti niente, quelle in cui per caso trovi qualcuno col tuo stesso identico umore, con cui fare due chiacchiere, raccontarti la vita e riderci un po’ su, nonostante tutto.

Annunci

Informazioni su corvobianco213

CRA CRA CRA CRA CRA? CRA CRA CRA! CRA!?

Pubblicato il giugno 12, 2015, in amicizia, musica, pensieri, riflessioni con tag , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 4 commenti.

  1. E’ quando non ti crei aspettative che apprezzi veramente ciò che ti succede.
    (Ma la birra bionda, rossa o scura? Alla spina o in bottiglia? Leggera o doppio malto? 😉 )

  2. scelgodiessereme

    Ma hai i capelli ricci?
    P.s: e quali sfighe vi siete raccontati?

    • Ricci si, di quelli che cerchi di dargli un verso ma alla fine fanno come vogliono loro.
      Per quanto riguarda le sfighe ci siamo raccontati aimè quelle comuni a tanti italiani, riguardanti il lavoro, ma non sono mancati, per fortuna, anche discorsi più profondi. Davvero una bella, se pur breve, serata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: