Tuffo nei providers

Ok li ho fatti tutti. Ho speso il giusto di tempo e di denaro, potrei quasi affermare che anche per quest’anno la problematica regali di Natale è stata risolta, e aggiungerei con ben nove giorni d’anticipo, che non è male. Ma siccome la vita, si sa, è bastarda ho avuto un bel problema con la nostra amatissima rete. Ho deciso di cambiare provider e sono entrato, con tuffo carpiato e doppio avvitamento coefficiente di difficoltà millemila, nel magico mondo dei providers italiani. Strutturati tutti allo stesso modo. Li conosciamo benissimo. Assistenza solo ed esclusivamente tramite call center con tempi d’attesa epici e annessa canzoncina presa dallo spot pubblicitario del medesimo. Poi mi rispondono e spiego la situazione, ma nel bel mezzo della telefonata cade la linea. Richiamo, riaspetto e rispiego. A chi dovesse capitare sappia che questo passaggio può ripetersi più volte, credo dipenda dal culo, nel senso di fato benevolo. Poi, finito di domandare arrivano le risposte, o sarebbe meglio dire “La” risposta, perché è sempre quella, “aspetti che controllo sul terminale” e poi continua “a noi risulta (ma noi chi? Stiamo parlando in due e a me non risulta…) in un altro modo”, così dopo avermi passato altre due o tre persone alle quali ovviamente “risulta in un altro modo” decidono di mandarmi il tecnico a casa. Il giorno dopo? Due? Nooo, almeno una settimanetta dai, non vorrai mica mettere fretta al tecnico. Poi arriva, si mette a lavoro per una buona ora e mezza tirando fuori dal muro innumerevoli fili che non sapevo neanche di avere, sembrava un mago che tira fuori le colombe dal cilindro, mi riempie di paroloni tecnici di cui ignoro il significato e a un certo punto mi dice che mancano i filtri… Io lo guardo e gli dico “Scusa ma io pensavo di aver chiamato un tecnico adsl non un idraulico… di cosa stai parlando?”. Mi spiega che sono degli affarini che si mettono alle prese dei telefoni per pulire il segnale e io non ce l’avevo. Quindi sono dovuto andare a comprarmelo, si, subito, che se disgraziatamente se ne va rimango un’altra settimana senza internet. Torno consegno il filtro lo installa e esclama “ok! Ora dammi il modem che te lo installo” rimango di sasso e con un filo di voce dico “non lo dovevi portare tu il modem? Sei tu l’idra… ehmm… il tecnico no?” Mi spiega che nella documentazione risulta che quando ho sottoscritto il contratto ho barrato modem privato. Ci tengo a precisare che quando si fa un contratto con un provider ti mandano un incaricato che ti barra le opzioni del contratto, traducendotele dal giuridichese misto a tecnichese, e te ti limiti a firmare. Nella traduzione quindi è stato tralasciato questo piccolo particolare, perché è certo che io non conosco tutti i termini tecnici, ma so cos’è un modem. Quindi riesco, ricompro e ritorno, sempre per lo stesso motivo, non posso lasciarlo scappare. Comunque dopo tutte queste peripezie installa tutto e alla fine Internet funziona, peccato per il filtro però, ci dev’essere rimasto un po’ di calcare dentro, perché quando alzo il telefono sento un fruscio fastidioso. Vado a chiamare l’idraulico…

PS: con l’altro provider spendevo di più ma il telefono funzionava anche senza filtri… Da appassionato di moto aspetto in gloria il giorno in cui ai telefoni verranno installate le marmitte… 😉

Annunci

Informazioni su corvobianco213

CRA CRA CRA CRA CRA? CRA CRA CRA! CRA!?

Pubblicato il dicembre 16, 2015, in internet, musica, pensieri, riflessioni, tecnologia con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 10 commenti.

  1. Ma nel mentre l’idr…ehm il tecnico ha preso resistenza a casa tua?
    E cmq io sto a zero regali

    • Effettivamente non so cosa abbia fatto nell’attesa, forse ha curiosato tra le mie cose, ma non essendoci niente di particolarmente curioso credo si sia annoiato di brutto…
      Il tempo scorre! E il Natale esige i tuoi soldi! Affrettati!
      Ma anche no… 😉

  2. leparoledinessuno

    Il filtro serve per separare la parte analogica del segnale (il telefono di una volta…) con la parte digitale dove transitano i dati.
    Serve metterlo con tutti i provider perchè il funzionamento tecnico è esattamente lo stesso.
    Poi, magari, hai un modem-router più di qualità che riesce a discriminare il segnale ma sicuramente il segnale digitale è inquinato dalla parte analogica del telefono. Una conseguenza potrebbe essere anche una navigazione più lenta … Scusami se mi sono fatto prendere la mano dalla spiegazione, ma è il mio pane quotidiano 🙂 Spero che adesso ti funzioni tutto a dovere !

    Ciao.

    • Grazie della delucidazione! Scusami se abuso delle tue conoscenze ma mi piacerebbe sapere se è possibile togliere il fruscio che nonostante il filtro permane. 🙂

      • leparoledinessuno

        Purtoppo no ! A meno che non sostituisci il telefono con qualche altro modello. Ma dovresti comunque fare delle prove. Ad esempio, io sono con Telecom da sempre ed ho un cordless Panasonic che funziona benissimo. Prima avevo un telefono Siemens e il fruscio era insostenibile. …. Devi fare delle prove ! Fatti prestare dei telefoni dai tuoi amici e guarda se ottieni un risultato migliore.
        Ciao.

  3. leparoledinessuno

    P.S. Puoi provare anche ad acquistare un’altro filtro e inserirlo tra il telefono e la presa. Non ti garantisco il risultato, ma il filtro costa poco.

  4. No. Aspetta. Hai già fatto tutti i regali, mentre io neppure uno solo?!
    Per il resto, ok cambiare…. ma con compagnie telefoniche e loro cugini, meglio non scherzare..

    • Ebbene si già fatti tutti, ma credo sia la prima volta in tutta la mia vita…
      Il tuo commento mi fa capire che probabilmente in passato hai avuto brutte esperienze con le compagnie telefoniche, o mi sbaglio?

      • Si. Ricordo che i miei, per un periodo pagarono sia telecom che (mi pare) tele2: da sempre con telecom decisero di passare a tele2, ma trovandosi male ripassarono a telecom e per un sacco di tempo ebbero problemi con tele2.E via dicendo: anche amiche che optarono per dei cambi poi patirono strazi.
        Io ho il numero di cellulare dei tempi del liceo. Questo è indicativo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: