Mia nonna e Skype

Oggi sono riuscito a contattare mia nonna tramite Skype! E’ stata un’esperienza molto divertente e confesso che in certi momenti sono letteralmente scoppiato a ridere. Ovviamente mia nonna non ha fatto tutto da sola, il download del programma e il collegamento e settaggio della webcam l’ho fatto io prima di partire per l’oltralpe, lei, insieme a mia madre ha dovuto solamente seguire le dettagliate istruzioni che io ho lasciato scritte a caratteri cubitali su un foglio A4. La chiamata è stata molto divertente per il fatto che mia nonna ha usato la stessa tecnica che le persone di una certa età usano al telefono, e cioè, più sei lontano più urlano. Credo dipenda non tanto dal fatto che le persone anziane di solito non hanno un buon udito, ma dal fatto che pensano che le parole attraversino fisicamente il filo, e quindi più ti trovi distante da loro e più loro cercheranno di spedirtele con forza, il risultato è che urlano come forsennati. Poi altra cosa veramente spassosa è che mentre parlavamo mi ripeteva “guardami negli occhi!” è ovvio che per vedere il suo viso io dovevo necessariamente guardare lo schermo, ma in questo modo a lei sembrava che non la guardassi, il risultato è che ho dovuto parlare per l’intera conversazione guardando la telecamera della web, mi sentivo uno youtuber e appena giravo lo sguardo lei mi diceva “ti ho detto di guardarmi negli occhi!” e io non potevo fare a meno di scoppiare a ridere… Per alcune nonni la tecnologia è davvero un muro invalicabile, per fortuna ci siamo noi nipoti che li aiutiamo, e diciamocela tutta, ci divertiamo un sacco a vederli alle prese con la modernità!

Annunci

17 pensieri su “Mia nonna e Skype

  1. Mi hai ricordato la mia di nonna, quando mi chiamava al cellulare e se ero irraggiungibile e la voce gracchiante di Tim la informava di richiamarmi più tardi, lei rispondeva: “buonasera signorina, potrebbe dire a mia nipote che l’ho chiamata? Sono la nonna!” 😊😘

    1. Nonna è prossima ai novanta! Ma è lucidissima, e rompe come quando ne aveva trenta di meno… e io a quel tempo ero un fanciullo, ma me la ricordo nonna che mi tirava le ciabatte dal fondo delle scale…

    1. 🙂 e ogni volta che mi sente mi dice “buona fortuna” e poi aggiunge che ogni volta che prende la pensione mette da parte qualche soldo per me, un’ abitudine che ha da quando ero un frugoletto… si, le nonne sono d’oro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...