Bye bye Nicky

Sono rientrato a casa stasera e mentre spippolavo su internet ho visto il seguente titolo “Nicky Hayden non ce l’ha fatta, è morto oggi”. Il mondo del motociclismo, purtroppo, periodicamente ci regala tragedie, sta nell’ordine delle cose. Fare il pilota di moto è un lavoro tanto bello quanto pericoloso e questo i centauri lo sanno, conoscono perfettamente i rischi ma li affrontano con coraggio e determinazione gara dopo gara. Abbiamo dovuto salutare un sacco di piloti per incidenti fatali, Luis Salom l’anno scorso, il nostro Marco Simoncelli nel 2011, e ancora Tomizawa, Kato e tanti altri del passato più remoto, gente del calibro di Jarno Saarinen o Renzo Pasolini… e oggi è toccato a Nicky Hayden. Ma la cosa strana è che non è morto mentre faceva la cosa che gli piaceva di più, e cioè sfrecciare a trecento all’ora su un circuito, no, è morto in bici, mentre faceva una sgambata d’allenamento su una strada vicino a Misano. Non ha rispettato lo stop a un incrocio dicono, una macchina è sopraggiunta e l’ha sbalzato dalla bici. Sono cose che succedono, d’altronde si dice così no? Si, però non è una consolazione e perdere un centauro come lui fa comunque male. Bye bye Nicky…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...