Cercasi esperto informatico o hacker

Ogni volta che pubblico un post nuovo, nella schermata delle statistiche di WordPress, mi esce una cosa alquanto strana, e cioè dei collegamenti pressoché istantanei da paesi improbabili. Per fare un esempio, il giorno che ho pubblicato il post sulle compagnie telefoniche ho avuto, subito dopo il clic su pubblica, cinque accessi da rispettivamente Australia, Kenya, Lituania, Lettonia e Russia. Ora, io non sapevo di essere così popolare che addirittura dall’Australia, cioè dall’altro capo del mondo, fossero interessati alle cose che scrivo, e se così fosse sarei tanto felice quanto stupito. Ritornando però allo scenario più probabile mi viene da pensare che sia quasi impossibile che qualcuno dal Kenya sia interessato a uno sconosciuto blog italiano, o che contemporaneamente dall’Europa dell’est ci siano addirittura tre persone da tre paesi diversi che scuriosano sul mio blog, quindi penso che tutto ciò sia dovuto a qualche strano evento di tipo informatico. A questo punto quindi chiedo a voi lettori, che sicuramente sarete più ferrati di me in campo informatico, com’è possibile sta cosa?

Annunci

30 pensieri su “Cercasi esperto informatico o hacker

  1. Mi sembra che, quando fai il login su WordPress, la piattaforma ti dia la possibilità di visionare gli ultimi articoli che sono stati pubblicati al suo interno. E questi articoli possono venire da qualsiasi parte del mondo, dall’America all’Asia. Probabilmente quando hai pubblicato un tuo post c’erano 5 persone che si stavano loggando da Australia, Kenya, Lituania, Lettonia e Russia, e il tuo articolo gli è capitato sotto gli occhi per questo motivo.

  2. Io non gestisco solo il blog su wordpress ma anche un sito e sia per l’uno che per l’altro vengono fuori statistiche in cui i visitatori appartengono alle parti più disparate del mondo.
    Io che non sono abituato agli entusiasmi né che la fama delle mie poesie possa travalicare i confini dell’Europa, ritengo che ciò sia dovuto ai tag che inseriamo. Così, tanto per fare un esempio chiarificatore, se come tag uso Botticelli o Rembrand ci sarà pure qualcuno nel mondo che sta cercando di questi due pittori. E così vien fuori che si affacciano sui nostri blog dai paesi più disparati. Nessuno tuttavia potrà mai sapere chi sono e che faccia fanno quando si trovano davanti i nostri articoli! 😀 😀
    Tuttavia le statistiche del mio sito mi forniscono, oltre alla nazionalità, anche la città di appartenenza del visitatore. E lì le mie deduzioni si rivelano infondate in quanto alcune visite vengono effettuate costantemente dalle medesime città.

      1. Sì, Loredana. Le statistiche del mio sito (non blog) mi indicano anche la città. Così so per certo che i miei amici che risiedono all’estero (Cile e Inghilterra) leggono le mie poesie, perché le visite provengono proprio dalla città dove loro risiedono.

  3. Io ho un sacco di visure dagli Stati Uniti, e non mi spiego il perché. Probabilmente molti cercano immagini su Google e càpitano sul mio blog, oppure cercano una data poesia… Chi lo sa?

  4. …Come già accennato al Gatto Silvestro (https://ilgattosyl.wordpress.com/2017/10/25/usa-e-getta/) trattasi probabilmente di utenti che usano una VPN (Virtual Private Network) che ti da la possibilità di figurare in ogni dove in forma assolutamente anonima !

    Anche io ho la possibilità di connettermi a una VPN (ma puoi farlo anche tu) (Uso Avira Phantom)

    … Se vuoi facciamo una prova e faccio finta d’esser un polacco (Ad esempio) !!!!

    Ciao.
    Stefano.

  5. Ho controllato anche il mio sito.. Stessi paesi che hai tu ! Allora probabilmente c’è qualche meccanismo di WordPress che genera queste informazioni. A meno che non ci siano delle repliche del fornitore di servizi di WordPress !

    1. Non ho idea di cosa tu intenda per repliche del fornitore di servizi, scusami ma l’informatichese non è decisamente la mia lingua… XD
      Ah dimenticavo, e scusa se cambio radicalmente argomento, una volta in un commento a un mio post parlasti di Psicoacustica. M’interesserebbe saperne di più, puoi consigliarmi un sito dove documentarmi? O magari se hai voglia potresti spiegarmi cos’è con una mail, il mio indirizzo è corvobianco213@yahoo.it… 🙂

  6. Dunque …
    Il discorso è complesso e anche io non ne so molto ma, con la psicoacustica hanno elaborato, ad esempio, la codifica del tipo MP3 che va per la maggiore nei dispositivi portatili.
    Parlo ovviamente solo di musica, in quanto è il campo dove si possono percepire differenze ‘sensoriali’ soggettive.

    Non ho mai approfondito l’argomento in quanto parecchio complesso ma, ho percepito delle differenze, ad esempio, tra l’ascolto di un disco in vinile e il suo omologo CD ! Beh, anche non essendo un purista, posso assicurarti che c’è differenza. Ho fatto, per curiosità un’ analisi spettrale di un pezzo di musica registrato dal vinile con una frequenza di campionamento di 192 khz 24 bit e lo stesso pezzo ‘ritagliato’ da un CD Audio (44 khz 16 bit) !
    In effetti, nel CD mancano parte delle armoniche delle frequenze fondamentali presenti invece nella registrazione dal vinile !
    Si, non sono udibili a livello acustico ma, probabilmente il cervello percepisce delle differenze anche se il nostro orecchio non le avverte.

    Un esempio lampante lo puoi fare anche tu !
    Vai ad ascoltare qualcosa dal vivo.. Basta la chitarra acustica… e paragonala a qualcosa di registrato bene più o meno simile, con un impianto di ascolto buono.

    Dal punto di vista della percezione, c’è un abisso !
    Penso, ma non ne sono sicuro in quanto non ho approfondito lo studio, che la presenza delle armoniche superiori (che vanno ben oltre i 20 khz teorici del nostro udito) diano al contenuto musicale delle differenze percepite dal cervello.

    Fino a quando casualmente un giorno, dopo anni e anni di CD, ho ascoltato un disco in vinile, sono rimasto sbalordito !
    Sembrava quasi d’esser dal vivo !

    Sono sfumature, forse, ma fanno la differenza come un buon libro scritto bene con la punteggiatura corretta ! (Esempio poco calzante..Lo so !)

    …Comunque se vuoi sapere qualcos’altro dimmi pure… In privato ti mando la mia email.
    Ciao.
    Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...