Il Corvo è fuggito ancora una volta!

Ebbene si, essendo una persona altamente riflessiva e ponderatrice in poco meno di una settimana ho visto bene di decidere e subito dopo partire per andare a vivere all’estero. E che meta avrò mai scelto? Sinceramente io non ho scelto un bel nulla, sono stato spinto da pochissimi fattori come ad esempio il “vil danaro” che mi è stato offerto dal datore di lavoro, l’ambizione a imparare una lingua che non conosco (anche se non è una di quelle che mi piacciono di più), e quella specie di retrogusto che molti di noi italiani abbiamo, quella specie di smania, di desiderio recondito, come definirlo? Ah si, ho trovato,“la voglia di levarsi dai coglioni dall’Italia”. E quindi dopo un viaggio in auto di più di dieci ore in cui il mio culo ha perso la riga sono arrivato nella terra dei wurstel, la Cruccolandia. Signori, la prima cosa che mi è balzata all’occhio è il clima. Io mi aspettavo una tetra cornice, un cielo plumbeo e una temperatura da terra del Nord… no, mancopenniente… Sono quattro giorni che sono arrivato e sono quattro giorni che non c’è una nuvola, il pomeriggio c’è il sole e fa caldo, e io, come un coglione, sono assolutamente abbigliato da inverno. Altra cosa che mi ha stupito è che non esistono palazzi “sgarrupati”, per quanto possano essere antichi sono sempre ben tenuti, e parlando col mio datore di lavoro, che sono anni che vive qui, ho saputo che la manutenzione per i tedeschi è una cosa seria. E poi inutile parlare dell’efficienza, in una mattina ho fatto quasi tutti i documenti che mi servivano, la fila più lunga che ho fatto è stata di ben due minuti abbondanti. Il giorno dopo il mio arrivo il proprietario che mi ha affittato casa aveva già cambiato il nome al citofono e alla cassetta della posta. Non si può proprio dire che perdano tempo. Cosa aggiungere, non mancheranno sicuramente anche i difetti, ma per adesso se ne vedono ben pochi, e comunque io starò come sempre accorvaiato (del resto sono un corvo, mica posso stare appollaiato come un pollo…), attento, vigile e pronto a scoprire anche il minimo difettuccio per riportarlo sul blog. Stay tuned (chissà come si dice in tedesco…).

11 pensieri su “Il Corvo è fuggito ancora una volta!

  1. Wow! Beh buona fortuna per la tua avventura! Sono sicura che, per quanti difetti troverai, sarà sempre meglio che rimanere qui. Resto in attesa di aggiornamenti!
    Noi puntiamo al lato crucco della Svizzera, ma potrebbe esserci un piccolo impedimento tipo l’imparare la lingua (o gli svizzeri nemmeno ti vedono).

  2. Vedrai che ti troverai bene ! Ci sono stato in vacanza e le cose positive superano di gran lunga le negative ! Sopratutto il rispetto della cosa comune !
    Vedrai (non so devi sei) andando in auto a Monaco in autostrada come TUTTI rispettino la distanza di sicurezza e NESSUNO usa il clacson per dire ‘fammi passare’ !

    A parte abituarsi al tutto, spero tanto che tu possa avere un buon futuro ! Qui, nel nostro bel paese, si fa sempre più dura !

    Ciao.

    1. L’unica gita che ho fatto per adesso è stata a una specie di Ikea a comprare cianfrusaglie e mobiletti… e ci devo pure ritornare perchè non ho preso tutto quello che mi serve… uffa…
      Hai usato google translate per quella sbiascicata in tedesco vero? Ammettilo! Confessa!!!

  3. Viel Glück und guten Aufenthalt. Pure mia nipote è all’estero, però ha scelto Londra, dove lavora e frequenta l’università. Non so in quale zona ti sei “imboscato”….faccelo sapere 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...