Il fenomeno Joker

Ebbene, ho visto Joker, il film tanto osannato dal pubblico, definito da tanti un vero e proprio capolavoro del cinema. Leggendo le varie recensioni che si possono trovare in rete si capisce che il film è piaciuto a tutti, viene osannata l’interpretazione di Joaquin Phoenix, elogi a non finire sulla regia di Todd Phillips, gente che giorni dopo la visione del film al cinema dichiarava di essere ancora scossa, insomma, un vero e proprio delirio per questo nuova pellicola. Devo dire che anche a me è piaciuto, però gridare al capolavoro mi sembra un tantino eccessivo, probabilmente il pubblico è troppo abituato ai pezzi informi di materia organica anfibia comunemente detta merda che negli ultimi anni il cinema si diverte a proporci. L’interpretazione di Phoenix è azzeccata, ma del resto raramente ha deluso, è risaputo che sia un bravo attore, qualcuno ha elogiato in particolar modo il fatto che sia dimagrito tantissimo per interpretare Arthur Fleck ma anche questo non mi sembra niente di nuovo nel mondo del cinema, ricordo ad esempio un Christian Bale che nel film “L’uomo senza sonno” era letteralmente scheletrico. Sempre parlando dell’interpretazione di Phoenix molti hanno glorificato la risata “triste” del Joker, sinceramente si, è sempre ben eseguita ma penso anche che la risata del Joker sia il punto di forza del personaggio, è ovvio che debba essere destabilizzante altrimenti il personaggio Joker non ha senso di esistere. Per quanto riguarda la regia devo dire che anche in questo caso è stato fatto un buon lavoro che però spero che la maggior parte del pubblico non confonda con la fotografia, che a mio parere è l’elemento di spicco dell’intero film, erano anni che non vedevo una fotografia così ben realizzata. Poi c’è la questione psicologica, molti sono rimasti turbati da questa triste pazzia che gradualmente cresce in Arthur e che sfocia poi nel Joker, ma anche in questo caso non ci vedo niente di particolarmente eclatante, il cinema è pieno di personaggi che impazziscono o che sono pazzi, c’è anche chi ci ha forgiato una carriera su quei tipi di personaggi, tipo un tale di nome Jack Nicholson. Insomma, Joker è un gran bel film, e ripeto, abituati allo schifo che ormai impazza sul grande schermo trovarsi di fronte a una pellicola ben realizzata e interpretata fa solo piacere, ma gridare al miracolo mi sembra un tantino esagerato.

5 pensieri su “Il fenomeno Joker

  1. Ho visto il film e, come promesso ti invio le mie impressioni.
    Premetto che non è il mio genere (sai che sono più da Mulholland Drive – David Lynch) ma, considerando la mole di film che guardo, devo dire che, anche se l’ho trovato un pò pesante e lento, è fatto molto bene. Fotografia, sceneggiatura, interpretazione e quel non so che di fumettistico che la storia impone, sono al massimo livello tecnico. Siamo in pieno tema Fantasy e tutto porta a pensare in modalità fantasy e il film rispecchia in pieno questa tipologia di storia.
    Anche la colonna sonora e la tempistica delle scene ha qualcosa di assolutamente perfetto ! E’ stato fatto un gran lavoro e i soldi spesi sono stati ampiamente ripagati dall’accoglienza del pubblico ma, per me, i capolavori sono altri !
    Per fare un film ‘capolavoro’ non basta tutto questo. Qui siamo nell’ambito della perfezione ma il background ha poco di umano (come d’altronde deve essere raccontando una storia a fumetti) e proprio per questo faccio fatica a dar del capolavoro ad un’opera che manca un pò di spessore. Ribadisco il fatto che non sono appassionato del genere, e quindi la mia critica è assolutamente di parte, ma se devo fare un confronto banale per evidenziare i ‘capolavori cinematografici’ faccio sempre l’esempio di Via col Vento (1939) considerato ancora oggi un’opera quasi perfetta !
    Stiamo vivendo un momento storico terribile, quindi, un film come Joker ha tutto il diritto di prendersi la medaglia del ‘perfetto’ e del ‘capolavoro’ ma i grandi film sono un’altra cosa.
    Quindi, concludendo, posso dare un cinque stelle per il fim (bisogna essere onesti) ma per apprezzamento assolutamente personale ne do solo due. …. Ho fatto fatica ad arrivare in fondo.

    A presto.
    Ciao.
    Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...