Archivi Blog

Le farfalline nello stomaco

Ebbene si, lo ammetto, le mie farfalline si sono estinte. Una volta c’erano, me le ricordo bene, quel momento in cui sei consapevole di avere un’espressione facciale a metà tra il cerebroleso e il completamente fatto e speri con tutto te stesso che chi hai davanti non se ne accorga.

Besotted-Ron

Bene, a me quella faccia nonmi viene più. Non so dove sia andata a finire. Forse è seppellita sotto i cocci di qualche relazione andata male, forse non credo più di poter trovare la persona giusta, forse il mio pessimismo cronico se l’è mangiata… bho… fatto sta che al momento rimane non pervenuta. Sono arido di sentimenti. Chiariamoci, non è che veda le donne come un mero strumento per la creazione di orgasmi, non sono un playboy e neanche voglio esserlo, è che proprio non mi riesce di innamorarmi. C’ho pure provato, mi sono detto, esci con questa ragazza e dalle una possibilità di diventare la TUA ragazza, del resto a lei piaci, e dalle informazioni che hai sai anche che non è tipa da una botta e via. Quindi ci sono uscito, abbiamo parlato, siamo stati bene ma nient’altro, il mio cuore se c’era dormiva, e se dormiva sognava sicuramente un’altra cosa… Non lo so, forse non è scattata la scintilla, forse non mi piaceva abbastanza (mi viene in mente Cassini “non mi sta sul cazzo, che è già un buon inizio…”), forse il problema sono io… anzi sicuramente sono io… Ora lo so, ma il fatto è come lo risolvo?

La mia donna ideale

Un cigolio di ventilatore che evidentemente esala i suoi ultimi respiri accompagna una serata strana. Riscopro dopo almeno quindici anni l’Holophonic sound che tra l’altro non saprei come pronunciare in italiano, olofonia? Forse… Bho… Comunque è interessante, se possiedi delle cuffie di buon livello puoi fare un’esperienza di percezione niente male. Mi diverte esattamente come quando la provai per la prima volta. Sorrido. I pensieri, come al solito in questo periodo, vertono sull’andarsene ma la voglia oggi non è di prendere un treno, preferirei di gran lunga un aereo o magari una nave. Li scaccio. Stasera ho bisogno di sognare, è da tanto che non lo faccio, forse troppo. Cosa potrei sognare? Ma è ovvio, la donna ideale, che ovviamente cambierà ogni volta che ci penserò. Dunque, vediamo, la mia donna ideale…. Mmm…

La mia donna ideale si trucca il giusto
La mia donna ideale canta mentre fa le cose
La mia donna ideale è curiosa
La mia donna ideale sa cos’è il pudore
La mia donna ideale decisamente non mi chiede di che segno sono
La mia donna ideale non è volgare
La mia donna ideale piange quando si arrabbia
La mia donna ideale è coerente
La mia donna ideale o non sa cucinare o quando cucina mi ascolta
La mia donna ideale non apostrofa le amiche con ammoreee o teesoooroo con voce squillante quando le incontra
La mia donna ideale mi fa i dispetti e gli scherzi
La mia donna ideale m’insegna ciò che sa
La mia donna ideale non è mai invadente
La mia donna ideale sogna un bel po, ma non ci crede
La mia donna ideale non mi chiama pucci pucci, tesorino o cazzate simili. Mi chiama amore che è ciò che voglio essere
La mia donna ideale non vive su facebook
La mia donna ideale non guarda uomini e donne e beautiful
La mia donna ideale non è ottimista a oltranza
La mia donna ideale sa chiedere scusa
La mia donna ideale mi spiega perché
La mia donna ideale sa che la solitudine a volte serve
La mia donna ideale CAZZO NON ESISTE!