Archivi Blog

Acquisti on line, una droga…

Giornate uggiose si susseguono in questo autunno caldo, un autunno davvero troppo caldo, anche perchè se mi metti il cielo grigio, la pioggia a intermittenza e qualche folata di vento considerevole dovresti mettermi anche una temperatura bassa, non c’entra niente questo cavolo di caldo! Qualcuno abbassi il riscaldamento! Comunque a parte queste stranezze meteorologiche oggi ho avuto una buona notizia che se dovesse andare in porto sarebbe davvero una figata, no, meglio non dire niente, faccio appello a quella pochissima scaramanzia che da qualche parte, nei meandri della mia mente, dovrebbe esser stata conservata e non aggiungo altro, non vorrei mi saltasse tutto. Magari poi ci scrivo un post. Cambiando radicalmente e di botto argomento volevo scrivere degli acquisti on line, io sono uno di quelli che ha sempre visto poco bene l’acquisto on line, forse terrorizzato dalle storie che girano in rete di persone che sono state aggirate e truffate, insomma l’idea di immettere i miei dati e magari il numero di carta di credito in rete non mi ha mai attratto più di tanto. Ultimamente però sono stato costretto, nel senso che avevo bisogno di un prodotto particolare che ho invano cercato nei negozi, non sono riuscito a trovarlo e quindi, sotto consiglio dei vari negozianti, sono andato a cercarmelo in rete. In effetti sono bastati pochi click e voilà, prodotto trovato e a un prezzo più basso di ciò che mi aspettavo. Acquistando ho iniziato a prendere confidenza con il mondo dei negozi on line, ho scoperto come funziona paypal, cos’è e come funziona una postepay, mi sono immerso nel meraviglioso mondo di ebay e altri siti simili, insomma mi sono calato nei panni del consumatore medio del nuovo millennio. E’ stato davvero emozionante ma come quando vado a fare shopping nei negozi veri, reali, concreti insomma, è andata a finire nello stesso modo, ho speso decisamente troppo! Dopo circa un paio d’ore che te ne stai col naso incollato allo schermo, ti rendi conto che sei passato dall’osservare gli oggetti che effettivamente ti servivano a osservare oggetti di un inutilità estrema, cazzate allucinanti, alcuni non sai neanche a cosa servono, ma ormai hai fatto la postepay e senti il desiderio irrefrenabile di usarla, e così clicchi e acquisti, acquisti senza essere completamente lucido, sei come sotto effetto di stupefacenti, sei drogato di consumismo e ne vuoi ancora. E poi succede che un giorno, subito dopo pranzo, un corriere ti porta un pacco con 5 tappetini da mouse orribili, e tu gli dici che ci dev’essere un errore, che non è roba tua, e invece si, in uno di quei momenti in cui fissavi lo schermo sbavando immerso nel paradiso di ebay hai cliccato, hai acquistato i tappetini e gli hai dato pure 6 euri… ma bravo… coglione…

Annunci