Archivi Blog

Meteoropatia come il ciclo

Si, sono metereopatico, ieri ho avuto una delle giornate più fastidiose che abbia mai avuto in vita mia, diciamo che mi sentivo come quando una donna è nel pieno di quei giorni li, si dai nei giorni del palloncino rosso, nei giorni delle stronze o come cavolo le chiamate voi… Meteorologicamente (ma l’avrò scritto bene? Mha…) parlando è stata una giornata fin troppo variabile, c’era il sole che poi se n’è andato per far posto a dei bei nuvoloni scuri, ovviamente dopo poco è iniziata una pioggia torrenziale che è durata poco più di mezzora e poi sole e poi nuvole e poi di nuovo sole. In tutto questo il mio umore cambiava insieme al meteo e alla fine quando è arrivata sera mi è rimasto addosso solo un senso di fastidio, non riuscivo a capire di cosa avessi voglia, anche per la scelta della cena sono rimasto un tempo infinito a pensare a cosa mangiare. A pensarci bene dev’essere davvero insopportabile sentirsi così una settimana al mese, io per un solo giorno ho avuto il forte desiderio di prendere un sonnifero per saltare quelle ore insopportabili e svegliarmi l’indomani fresco e riposato, ma soprattutto con un umore più accettabile. Nel dopo cena ho addirittura pensato di affogare quella schifosa sensazione nell’alcol, così mi sono stappato una birra per berla mentre mi guardavo un film, è andata a finire che la birra è ancora li, ne avrò bevuta si e no due sorsi poi non mi andava più e l’ho mollata li sola soletta a rilasciare anidride carbonica nell’ambiente. Per fortuna prima della fine del film è arrivato il sonno che mi ha adagiato tra le braccia di Morfeo e stamattina ho un umore decisamente più accettabile, diciamo che mi sono andate via le mie cose…