Archivi Blog

E tu? Chi hai scelto di nutrire?

Non c’è niente da fare. L’essere umano deve seguire delle mode, è più forte di lui. Come avevo già scritto in un post di un po’ di tempo fa, le azioni ignobili, vigliacche e malvagie come ad esempio gli atti terroristici che hanno insanguinato l’Europa da qualche anno a questa parte mi sono sembrate spesso delle mode, assolutamente raccapriccianti e spesso commesse da elementi con grossi problemi, ma comunque mode. E adesso sembra che un’altra idea orrida stia prendendo possesso della mente degli uomini, lo stupro. Ho letto oggi dell’ennesima violenza sessuale, stavolta è toccato a una dottoressa. Non starò certo a scrivere di come si possano evitare, o magari di come si dovrebbe punire un individuo che l’ha commesso, nel primo caso non lo so proprio, anche perchè viste le dinamiche dei recenti stupri può davvero capitare in qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, nel secondo caso sarei davvero troppo severo, quindi meglio sorvolare. Potrei allora soffermarmi, facendo parte della categoria maschile, su cosa spinge un uomo a commettere questo atto ripugnante, ma la prima e unica risposta che mi viene in mente è non lo so. Potrei scrivere allora di un mediatore culturale che ha esordito con una frase che mi ha davvero scioccato, e cito testualmente “lo stupro è un atto peggio ma solo all’inizio, una volta si entra il pisello poi la donna diventa calma e si gode come un rapporto sessuale normale”, c’è bisogno di commentare? Direi di no, anche se lo pagherei con la stessa moneta, per fargli capire bene la stronzata che ha scritto… Poi, passata la rabbia e l’indignazione mi calmo, respiro e penso solo, come in un’antica leggenda pellerossa, che dentro ognuno di noi c’è un lupo nero che rappresenta la malvagità e un lupo bianco che rappresenta la bontà, e chi vincerà tra i due dipende solo da noi, dal lupo che scegliamo di nutrire. Io ho già scelto, e tu?

Annunci