Archivi Blog

Personalità ingombranti

La convivenza forzata è una cosa che non sopporto, soprattutto se la persona con cui forzatamente devi condividere del tempo ha una personalità troppo ingombrante. Ho avuto occasione di sperimentarlo sulla mia pelle ed è stato abbastanza stressante. So che potrei risultare scontato e banale ma è la verità. Avere accanto una persona con una personalità forte, sia essa un amico, un fidanzato, un parente implica un sacco di momenti spiacevoli, tipo: la competizione su qualsiasi cosa, ogni argomento trattato inizierà come una normale discussione per poi trasformarsi magicamente in un monologo creato ad arte per professare la propria idea, e non provare a intervenire! Alzerà la voce interrompendoti continuamente, a un certo punto devi necessariamente stare zitto, sorbirti il monologo sperando che finisca al più presto… anche perché l’alternativa sarebbe una ginocchiata nei denti, ma si sa, non sta bene. Altro momento a dir poco spiacevole si verifica ogniqualvolta (ognichè? O.o) c’è da prendere una decisione, a me ad esempio è capitato di avere il cellulare con la mappa in mano mentre sto viaggiando in macchina e arrivati a un bivio l’autista voleva assolutamente avere ragione sulla strada da prendere, cioè entrambi in un posto sconosciuto io con la mappa in mano che ci devo fare? La leggo perché m’interessa la morfologia e la topografia del territorio o per darti indicazioni su dove andare? Dopo quest’esperienza ho capito che posso resistere nella convivenza con una persona dalla personalità troppo forte per non più di una settimana, se tentassi di sforare tale lasso di tempo probabilmente gli userei violenza quindi preferisco evitare. Il problema vero però si pone se si è, o meno, legati alla persona in questione. E io lo sono.

Aloysius mi perseguita

Ormai credo di avere un bell’Alzheimer in corso d’opera, in questi giorni mi dimentico praticamente tutto. 1- Ho scordato un appuntamento dando clamorosamente buca a un cliente, cosa che non faccio mai e che mi sta particolarmente antipatica quando mi trovo a subirla. 2- Ieri stavo strimpellando come mio solito e mi escono fuori, per miracolo, quattro o cinque accordi che suonano vagamente bene insieme, salvo il tutto nei cassettini della memoria per tornarci sopra il giorno dopo e ovviamente mi sono ricordato qualcosa? Macchè… Andati, perduti, volatilizzati… 3- Da circa tre giorni mi ricordo ogni mattina di comprare le lamette da barba e da circa tre giorni ogni sera faccio di tutto tranne che comprare le lamette, inizio a fare concorrenza a Babbo Natale necessito decespugliatore… 4- Avete presente quando, appena usciti, dovete tornare in casa a prendere qualcosa che vi siete scordati? Io ieri ho fatto il record, per ben tre volte consecutive sono tornato in casa facendo due rampe di scale per tornare a prendere nell’ordine: cellulare, chiavi della macchina, documenti di lavoro. Credo fermamente che sia una fortuna possedere un sistema vegetativo, se non l’avessi probabilmente mi scorderei di respirare rischiando continuamente la morte. Ho parlato di tale problema a mia sorella che a fatica mi ascoltava mentre cambiava mia nipote, questa è stata la conversazione:

Corvo: Sai, in questi ultimi tempi mi scordo tutto, cosa sarà?
Sorella Corvo: Non lo so, a volte succede, sarà un periodo… mi hai portato le due marche da bollo che ti ho chiesto stamattina?
Corvo: mmm…

Forse farei meglio a cambiare il mio nick in Aloysius, tanto per non essere troppo espliciti usando direttamente il famosissimo cognome Alzheimer.
Aspetto in gloria il giorno in cui l’umanità riuscirà a impiantarsi nel cervello una bella Ram, io vorrei essere il primo se possibile, quindi dottori, ingegneri e scienziati sappiate che sono la cavia perfetta, e poi, se qualcosa dovesse andare storto, sicuramente me lo sarò già dimenticato…

#7 TRE DI TRE

Per l’uscita di oggi della rubrica TRE DI TRE che ormai sapete benissimo essere in collaborazione con Viaggio al Termine della Notte, è uscito dal magico cappello l’argomento seguente: “tre difetti che riconosco di avere”. E qui mi devo spremere davvero le meningi perchè un Corvo di siffatta bellezza, di simile generosità, di tale educazione ovviamente non ha dife… mi stanno toctoccando sulla spalla… si prego mi dica, come dice? Devo vedere di annammene dove? Aff… oh parbleu che termini scurrili… A parte gli scherzi, ecco i tre difetti del Corvo:

1- Come sa benissimo Crisalide tendo a essere molto incostante, fare sempre le stesse cose alla medesima ora, nel medesimo modo, con le medesime persone (se magari usassi qualche sinonimo di medesimo forse sarebbe meglio…) dopo un po mi annoia, tendo a scappare, a fare qualcosa che non c’entri niente solo per spezzare la monotonia. Comunque con Crisalide ho premesso questo mio difetto quando abbiamo deciso di intraprendere questa avventura, quindi se non sono ligio al dovere posso tranquillamente sbatterme… oops sento nuovamente qualcuno che toctocca sulla mia spalla… prego, dica pure… Se continuo così mi vola di sotto dal balc…? Oh parbleu che brutalità…

2- Un altro difetto che sicuramente ho è quello di non ricordarmi mai i nomi dei capi d’abbigliamento femminili, mi spiego, non so la differenza fra tanga e perizoma, che poi non sono la stessa cosa? Oppure il uonderbra, io lo scrivo così come si pronuncia, ma cos’è? Bho. E poi tutti sti nomi strani tipo culot, o se no stras, o ancora poscet, ma che caspiterina sono? Che poi a volte alcune amiche me lo dicono cosa sono ma il mio cervello cancella subito tali informazioni, le tagga come inutili in automatico, e infatti me le scordo subito.

3- Altro difetto è sicuramente quello della mia leggera misantropia. Non ci sono nato, credo mi sia venuta col tempo, credo di aver riposto troppe speranze in alcuni valori, e quindi in alcune persone, che mio malgrado ho scoperto essere decisamente sopravvalutati. Comunque non abbiate paura, la porzioncina d’odio che riservo a tutti indistintamente la considero come la pallina nera in campo bianco del segno del Tao, nel bene deve esserci sempre anche un pochino di male no?

Anche per questa settimana è tutto e arrivederci alla prossima uscita!